Il lavoro ben fatto alla Fondazione O.I.E.R.MO.

Caro Diario, un po’ di mesi fa sono stato contattato da Gianvincenzo Nicodemo che, per conto della Fondazione O.I.E.R.MO (Opera Per l’Istruzione e l’Educazione Religiosa e Morale della Gioventù), mi ha invitato a un workshop sul lavoro ben fatto nell’ambito del percorso formativo “Accademia Bene Comune”. Lo abbiamo fatto venerdì scorso 10 Giugno, e nonostante un po’ di impicci fisici mi abbiano impedito di partecipare in presenza,  è stata un’esperienza interessante, che spero possa avere un seguito, intanto ho pensato di raccontartela.

PER COMINCIARE
Per cominciare  ecco un estratto della mail che mi ha inviato Gianvincenzo per presentarmi la Fondazione e il percorso:
“Caro Vincenzo, la Fondazione O.I.E.R.MO opera dal secondo dopoguerra opera per la formazione professionale. È un modello molto bello e interessante di soggetto di comunità che restituisce donazioni, che nel tempo ha ricevuto, alla comunità che la ha generata. Quando riesce, la Fondazione realizza anche dei corsi di formazione finanziata dall’ente pubblico (in questo momento sta partendo un corso di operatore per l’infanzia rivolto a giovani sotto i 35 anni). Non so se conosci il Progetto Policoro, della Chiesa Italiana,  in questo caso la Fondazione mette a disposizione a costi molto bassi alcuni locali ad imprese e associazioni che si sono organizzate intorno a questo Progetto, che organizza l’impegno delle pastorali sociale, del lavoro e di Caritas nei confronti della disoccupazione giovanile. Lo stesso direttore della Fondazione, don Alessandro Colasanto, è responsabile della pastorale sociale, e la proprietà della Fondazione è della diocesi.
Detto questo, mi resta da aggiungere che da gennaio stiamo tenendo questo percorso formativo di formazione alla cittadinanza. Si comicia alle 18:30, ogni sessione ha un relatore unico che ha a disposizione 40 – 45 minuti per il suo intervento, seguito da una testimonianza. Poi ci sono le domande, il lavoro in 2 gruppi dei partecipanti a partire dai contributi ascoltati e dall’estratto del tuo volume su Il lavoro ben fatto abbiamo messo a disposizione su una piattaforma Moodle, l’intermezzo per uno spuntino leggero e per finire la sessione di discussione – brainstorming che inizia orientativamente verso le 21.00 e dura fino alle 22:00. Tra questa sessione e quella successiva, a inizio luglio, speriamo di riuscire ad animare il dibattito sulle esperienze di lavoro dei partecipanti sul forum che è presente sulla piattaforma Moodle.”

IL WORKSHOP
1. Siamo partiti con la testimonianza di Davide Sansone, ho proposto io a Gianvincenzo di invertire l’ordine iniziale, dato che non ero in presenza e non avevo avuto modo di stare un poco insieme alla classe prima dall’inizio avevo piacere di avere qualche riferimento, qualche spunto per il mio speech, come sai non mi piace parlare a prescindere.

2. Davide è stato bravo, perché non ha raccontato solo il suo lavoro attuale, alla Lasit, ma è partito dai lavori che aveva fatto prima, sicuramente meno soddisfacenti di quello attuale. In questo modo ha messo in evidenza l’importanza che il lavoro ben fatto abbia un carattere sistemico, nel senso che non può riguardare solo il lavoratore, ma anche l’imprendintore e tutti gli altri soggetti che contribuiscono a costruire la catena del valore, e ha insistito sull’approccio, altro aspetto fondamentale del lavoro ben fatto. Come prevedevo, il suo intervento mi è stato di aiuto nello sviluppo del mio intevento.

3. Sono partito da i 5 passi del lavoro ben fatto, anche se poi il video lo abbiamo visto insieme alla fine, dunque ho illustrutato che cos’è il lavoro ben fatto, come si fa, perché farlo, chi lo può fare, cosa succede quando ognuno fa bene quello che deve fare. Se desideri approfondire in calce trovi un bel po’ di link, intanto ti rimetto qui il video, dura meno di 2 minuti, ti consiglio di rivederlo.

 
4. Dopo i 5 passi sono passato alla “provocazione” che più mi piace fare in questi casi, quella che racconta di Lorenzo, Auschwitz, Primo Levi, Philip Roth e approda al bisogno di fare bene le cose a prescindere, in qualunque contesto e situazione, perché il lavoro ben fatto è prima di tutto un modo per dare dignità al nostro lavoro e senso alle nostre vite. Su questo punto sono venuti fuori tanti esempi nel corso della discussione, ma comunque se leggi questo articolo i termini della questione ti risulteranno molto più chiari.

5. Al termine dei lavori di gruppo sono venute fuori un bel po’ di parole chiave che sono la base del lavoro successivo, sia quello che abbiamo fatto in classe sia quello che le/i partecipanti continueranno a fare con l’ausilio della loro piattaforma.

Questo slideshow richiede JavaScript.

6. Ci siamo lasciati alle 22:00 come previsto con il mio invito alla classe a inviare le proprie storie di lavoro per  pubblicarle, condividerle e animare la discussione nella più ampia comunità del lavoro ben fatto, perciò resta in ascolto.

Questo slideshow richiede JavaScript.

LA RIFLESSIONE
Caro Diario, la saggezza popolare dice che “ogni impedimento è giovamento”, che non è sempre vero, però parecchie volte può esserlo. Ho accennato all’inizio agli impicci fisici che mi hanno impedito di essere a Castellammare di Stabia venerdì scorso, cosa che mi sarebbe sicuramente piaciuta, però l’esperienza ha dimostrato che il format che abbiamo sperimentato può essere realizzato in maniera efficace e coinvolgente anche con me a distanza, e questo allarga di molto le sue possibilità di essere realizzato. Niente, per adesso è soltanto una riflessione, però conto di lavorarci su, e non è detto che … Alla prossima.

PER SAPERNE DI PIÙ
Manifesto del Lavoro Ben Fatto
Le leggi del lavoro ben fatto
A scuola di lavoro ben fatto, di tecnologia e di consapevolezza
Il lavoro ben fatto e i perché di Vincenzina
Teodoro, il lavoro ben fatto e Gioiosa 4 Punto Zero
Il lavoro ben fatto che cambia l’organizzazione: il caso Airpol
Il lavoro ben fatto. Note a Margine
Il lavoro ben fatto, Knauf Italia and me
Il baracchino, il garage, la visione e il lavoro ben fatto
Il lavoro ben fatto, Hub Dot e io
La verità e il lavoro ben fatto a Lido di Camaiore
Il lavoro ben fatto a Guardia Perticara
Il lavoro ben fatto, Fosdinovo e la forza del sorriso festival
Il lavoro ben fatto in quattro parole, più una cinque
La blockchain del lavoro ben fatto
Il Manifesto del Lavoro Ben Fatto, Campus Party and me
Dizionario del #lavorobenfatto
La comunità del #lavorobenfatto