Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
©credits

La Notte del Lavoro Narrato 2020

30 APRILE 2020, LA NOTTE DEL LAVORO NARRATO, SETTIMA EDIZIONE

Bacoli, 30 Marzo 2020
#ILMIOLAVOROINFOTO
Caro Diario, sui social leggo di parecchi amici che sono invitati a pubblicare una foto del loro lavoro, Gabriele Frongia per ultimo, immagino stia prendendo piede per le tante incognite e preoccupazioni che si addensano sul futuro del Paese, potrebbe essere una bella idea anche per la nostra notte, una foto ciascuno se partecipano 100 persone diventano 100 foto, niente male, dammi il tempo di sentire se e come ci possiamo organizzare e ritorno con le istruzioni dettagliate, intanto ti metto una mia foto mentre faccio la pizza, così, per buon augurio.

cwb19

Bacoli, 29 Marzo 2020
#CONLEMANI
Caro Diario, il 30 Aprile sarà con noi anche la nostra amica Sara dalle mani d’oro, sì, hai capito bene, proprio lei, Sara Lubrano, creerà un gioiello dedicato alla nostra notte, come puoi immaginare sono contento.
Le ho parlato ieri, per la verità ci stava parlando Cinzia, me la sono vista arrivare con il suo smartphone e la nostra amica che saluta dallo schermo e naturalmente non mi sono perso l’occasione.
Sono convinto che quest’anno la nostra notte sarà ancora più speciale degli altri anni, tu comunque continua a passare parola, che abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti.

lubrano55

Bacoli, 28 Marzo 2020
#NOTTESOCIAL
Caro Diario, mi sono appena incontrato in chat con Antonio Fresa, nella foto stiamo ridendo perché io gli ho detto “Antò, per favore fai una foto che io con il telefonino ho problemi” e lui mi ha risposto “pure io”, così per fortuna che mi sono ricordato che potevo fare uno screenshot, così abbiamo risolto.
Vengo subito a noi, perché Antonio, che da molti anni vive a Guardea, in Umbria, mi ha detto che come Biblioteca di Guardea – come sai loro sono una delle colonne portanti della nostra notte – quest’anno stanno lavorando a un Piano A e a un Piano B.
Il Piano A prevede che aprono un gruppo sui social dedicato alla nostra notte e lì condividono storie, foto, video, messaggi, insomma tutti i contenuti possibili e immaginabili dedicati al lavoro.
Il Piano B, un pochino più impegnativo, prevede l’impiego di una App, si chiama Zoom, che permette per 40 minuti di partecipare a un evento online in contemporanea fino a 100 persone, se ho capito bene; stanno pensando anche di dare un titolo a questa opzione, nei prossimi giorni ti racconto.
Allora, l’opzione A di Antonio mi ha dato l’idea di lanciare #NOTTESOCIAL, 10, 10, 1000 gruppi che il 30 Aprile condividono storie di lavoro.
Credo che sarà davvero una grande notte amico mio, alla prossima.

Bacoli, 19 Marzo 2020
#CONLEMANI
Caro Diario, la fine del tunnel ancora non si vede e stamattina Cinzia mi ha definito “copridivano”, ci ho fatto pure un post sui social, per farci una risata con gli amici, che veramente ne avverto il bisogno.
La bella notizia di oggi è che il 30 Aprile sarà con noi anche Letizia Salomone, lei lavora la carta, come puoi vedere sulla sua pagina Instagram fa cose stupende, qui condivido “Né luna, né sole”, opera di carta crespa su base di ferro realizzata in memoria di Nicola Salamone in occasione della giornata della memoria.
Letizia il 30 Aprile realizzerà un’opera dedicata al lavoro e io già non sto nei panni per il desiderio di vederla realizzata. A noi non ci ferma neanche la terza guerra mondiale amico mio, figurati il Covid-19, vedrai che sarà la più bella notte di sempre. A presto.

letizia_notte2020

Bacoli, 17 Marzo 2020
#CONLEMANI
Caro Diario, anche oggi #lavoro@domicilio, ma per fortuna le cose sono tante, #lavorobenfatto, il nuovo libro che ho scritto con Luca, è in dirittura d’arrivo, il nuovo cantiere aperto con Jepis, le chiacchierate quotidiane sul turismo dove imparo tante cose, insomma gli impicci non me li faccio mancare.
La bella notizia di oggi è che il 30 Aprile sarà con noi anche Gaetano De Luca, che dopo una vita da informatore medico scientifico una volta in pensione si è messo a fare Presepi, #lavorobenfatto naturalmente, come puoi vedere dalla foto e dalla sua pagina social.
Proprio così amico Diario, il 30 Aprile dedicherà un piccolo presepe, o una scena, al lavoro e alla nostra notte, penso che mi capisci, sono troppo contento.

deluca1

Bacoli, 14 Marzo 2020
#NOTTEINBOTTEGA #NOTTEINCASA
Caro Diario, l’Italia è agli arresti domiciliari. La misura è necessaria, anche dall’estero cominciano a riconoscercelo, quando puoi leggi questo articolo, ma è tosta uguale.
Si sta rinviando di tutto e di più in ogni parte del mondo, persino lo sport che, diciamoci la verità, non brilla molto per sensibilità, si sta fermando: Formula 1, Campionati di Calcio, te l’ho detto, di tutto e di più.

Come dici? E la nostra Notte? Aspetta, non andare di fretta, sono qui per questo.

Una settimana fa mi scrive Piero Vigutto, lui ha messo in piedi una bella cosa, mi manda la locandina e una mail con i suoi dubbi sulla possibilità di poterla fare come aveva pensato lui e con la sua determinazione a tenere duro fino all’ultimo giorno utile prime di arrendersi.

vigutto2020

Pochi giorni dopo arriva Laura Ressa, mi manda anche lei la sua locandina e mi scrive anche lei come Piero un messaggio pieno di voglia di esserci e di non farsi vincere dal signor covid-19, conclude con “così, in tempi di incertezza, è bello pensare alle cose che ci fanno sentire vivi”.

ressa2020

E vengo finalmente alla tua domanda. La Notte del Lavoro Narrato 2020 si fa. Se, come tutti ci auguriamo, avremo recuperato la possibilità di abbracciarci, la faremo con le solite modalità, altrimenti ognuno dalla sua bottega o da casa sua fa qualcosa, racconta, canta, disegna il lavoro.
Sì amico Diario, sarà in ogni caso una straordinaria notte dedicata al lavoro, alle preoccupazioni e alle speranze che abbiamo, al futuro che vogliamo, nell’anno in cui non sappiamo neanche se potremo incontrarci per il 1° Maggio, una notte sicuramente italiana, ma mi auguro anche europea e mondiale. Adesso ti lascio, devo parlare con Jepis per capire se siamo attrezzati per la banda o tutto il resto o dobbiamo chiedere aiuto, comunque torno presto, quest’anno bisogna che tu mi dia una mano ancora più delle altre volte.

Napoli, 3 Marzo 2020
#CONLEMANI
Caro Diario, qualche giorno fa mi ha scritto Maria Teresa Merlino per dirmi che sua sorella Antonietta Merlino, artigiana del ricamo e uncinetto, avrebbe avuto piacere di partecipare alla nostra notte nella sezione #Conlemani.
Penso che tu possa immaginare la mia gioia, perché insomma da Guardia Perticara, spero te la ricordi te ne avevo parlato qui e qui, il 30 Aprile avremo Antonietta che realizzerà e condividerà con noi un ricamo dedicato al lavoro narrato.
Le due sorelle mi hanno inviato anche un po’ di foto, una te la metto qui amico Diario, le altre le trovi cliccando sulla foto. Sono troppo contento, dai, passa parola.
merlino1

Cip, 22 Febbraio 2020
#CONLEMANI
Caro Diario, qualche giorno fa ho chiesto a
Gianfranco Montano, se per la settima edizione de La notte del lavoro narrato il 30 Aprile 2020, aveva voglia di realizzare un paio di scarpe in diretta e di dedicarle alla nostra notte. Come ti ho detto più volte sono un uomo fortunato e come avrai già capito Gianfranco mi ha detto di sì. Stavo ancora scrivendo il post per condividere la notizia sui social che ho pensato di allargare il giro, e così ho taggato Sara Lubrano, con la quale non ho ancora parlato, che potrebbe fare un gioiello, naturalmente poi ti faccio sapere. L’altro ieri ho scritto invece a Veronica Testa, che mi ha risposto che l’idea le piace e che mi farà sapere.
Come dici? Perché non dedicare un’intera sezione della prossima edizione della nostra notte alle creazioni realizzate in diretta? Mi hai letto nel pensiero, ho già pensato anche a un nome, #CONLEMANI, nei prossimi giorni faccio partire un po’ di nuovi inviti, man mano che arrivano le risposte ti faccio sapere. A presto.
Partecipano: Gianfranco Montano Bespoke, Forgia Marella, Agriturismo Corbella.

montano1

Napoli, 10 Gennaio 2020
#RIONESANITÀ
Caro Diario, che cosa può fare il lavoro lo sta dimostrando il mio amico Emilio Casalini con un bellissimo programma su Rai 3, #Generazione Bellezza, Martedì scorso ha raccontato il nostro Rione Sanità, ed è stata un’emozione veramente unica.

LA PUNTATA LA PUOI VEDERE QUI, NON TE LA PERDERE, È UNA MERAVIGLIA.

Sì, amico Diario, credo di averlo scritto per la prima volta da qualche parte nel 2014, #bellezza e #lavorobenfatto e l’Italia va, dopo di che lo sai che il Rione Sanità ce l’ho nel cuore da prima che Cinzia Massa e io lo abbiamo raccontato, ogni volta che ne parlo agli amici mi pigliano per matto e ogni volta che ce li porto rimangono strabiliati. È successo ancora meno di una settimana con Giancarlo Carniani, Sandra, Valentina e Cinzia, grazie alla splendida giornata che ci hanno ragalato Enzo Porzio e Serena tra Vicoli, Catacombe di San Gennaro e di San Gaudioso, Cimitero delle Fontanelle, Basilica del Monacone, affreschi, cultura, storie di miracoli e anime pezzentelle.
Ebbene sì, amico mio, il lavoro e la bellezza sono importanti assai nelle nostre vite, e questo come avrai già capito mi porta al prossimo 30 Aprile e alla Settima Edizione della nostra Notte del Lavoro Narrato.
Ci saranno anche quest’anno molte cose nuove, però intanto dobbiamo chiamare a raccolta il popolo della nostra notte, perché come sempre sono le cose piccole che messe assieme diventano cose grandi.
Conto anche su di te, caro Diario, mi raccomando passa parola che come diceva mio padre una noce nel sacco non fa rumore, tante insieme invece …
Alla prossima, ti lascio con uno dei disegni che ha fatto la piccola grande Valentina durante la nostra visita al Rione Sanità.

vale6a

Bacoli, 20 Dicembre 2019
#NOTE
Caro Diario, quest’anno la nostra notte la volevo lanciare il maniera diversa, quella del 30 Aprile 2020 come sai sarà la settima edizione, però l’idea che mi piaceva veramente non mi veniva, non mi è venuta, fino a stamattina, quando ho trovato in chat un messaggio di Jepis – Questo è da Notte del lavoro narrato – con il link a un video.
Quante volte te l’ho detto che sono una persona troppo fortunata? Ecco, adesso aggiungine una. Nel pacchetto regalo di Jepis mi sono ritrovato il titolo di questo post, un meraviglioso racconto con le note del lavoro del Barbiere De Giulio e il modo per lanciare ufficialmente l’edizione numero sette de La Notte del Lavoro Narrato. Forza che si comincia.
Buon ascolto.

PARTECIPANO ALLA NOSTRA NOTTE
17. Sara Lubrano Gioielli Artigianali, Napoli
16. Biblioteca Comunale di Guardea, Guardea
15. Letizia Salomane, Paper Cutting, Caselle in Pittari
14. Arte Presepiale De Luca, Quadrelle
13. Antonietta Merlino, artigiana del ricamo e uncinetto, Guardia Perticara
12. Agriturismo Corbella, Cicerale
11. Forgia Mariella, Tortorella
10. Gianfranco Montano Bespoke, Sant’Arcangelo
9. HRO Consulting di Piero Vigutto, Udine
8. Biblioteca Comunale Pinuccio Sala, Montoro
7. Ristorante Pizzeria La Pietra Azzurra, Cip, Caselle in Pittari
6. Associazione Il Bucaneve, Avellino
5. New Italian Blood, Salerno
4. FrasiVolanti, Portineria 21, Bari
3. Incostieraamalfitana.it Festa del Libro in Mediterraneo, Minori
2. Barbiere De Giulio, Cip, Caselle in Pittari
1. Jepis Bottega, Cip, Caselle in Pittari

STA NUTTATA ‘E SENTIMENTO NUN È FATTA PE’ DURMÌ
1. Giovedì 30 Aprile 2020. Tutti assieme, tutti alla stessa ora, ci incontreremo per ascoltare, leggere, narrare, cantare storie di lavoro.
2. L’hashtag ufficiale della nostra notte è #lavoronarrato. Va aggiunto ogni volta che condividete qualsiasi cosa (testo, foto, video, ecc.) su qualunque social network.
3. La notte del lavoro narrato non è un evento, è l’occasione per tenere assieme l’Italia intera e anche un pezzettino d’Europa intorno al lavoro e al suo valore. Dunque niente ansia da prestazione, non bisogna essere per forza in mille e neanche in cento, anche se siete in cinque trovatevi un posto dove leggere, narrare, cantare, ascoltare le vostre storie di lavoro, fate qualche foto e qualche breve video, condividete il tutto con l’hashtag #lavoronarrato e sarete anche voi protagoniste/i della notte più bella dell’anno.
4. Partecipare a la notte del #lavoronarrato è bello e si può fare dappertutto. In piazza. A scuola. In biblioteca. A casa. Nel caffè letterario. Nel bar e basta. In palestra. Nell’associazione. Sul posto di lavoro. All’oratorio. Nella casa del popolo. Sul lungomare se avete il mare e nella baita se state in montagna. Sì, pure in collina lo potete fare, nell’orto, sul terrazzo, insomma dove vi pare.
5. Per partecipare inviate una mail a partecipa@lavorobenfatto.org indicando la città e il luogo in cui vi ritrovate per ascoltare, leggere, narrare, cantare storie di lavoro.
6. Se ancora non l’avete fatto leggete il Manifesto del Lavoro Ben Fatto che illustra le idee che ci ispirano e le finalità che perseguiamo. E se dopo che lo avete letto vi è piaciuto condividetele e firmatelo.
7. Su Facebook tutti i contenuti vanno condivisi in questo gruppo: https://www.facebook.com/groups/lanottedellavoronarrato/
8. Su Twitter, Instagram e Youtube i contenuti possono essere condivisi su qualunque pagina basta non dimenticare di aggiungere l’hashtag #lavoronarrato.
9. Per partecipare al Flashmob del #lavoronarrato basta scrivere il messaggio #lavoronarrato, per me il lavoro vale sui social (Twitter, Facebook, Instagram, Youtube, ecc.)

sestanotte1

HASHTAG
#lavoronarrato

CLAIM
#lavoronarrato, per me il lavoro vale

SITO WEB
www.lanottedellavoronarrato.org

SOCIAL
Facebook
Twitter
Youtube

UNA SERA CI INCONTRAMMO
#Cip, Anteprima Nazionale, 13 Luglio 2013