Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Nessuno si senta escluso.
Art. 52 Manifesto del Lavoro Ben Fatto

VINCENZO MORETTI

Sociologo, Narratore, Founder #Lavorobenfatto

Sono nato nel 1955 da Pasquale, muratore e operaio elettrico, e Fiorentina, bracciante agricola e casalinga.
Le persone, il lavoro, le connessioni e il cambiamento sono i muri maestri della mia vita, del mio lavoro e della mia attività di studio e di ricerca.
Desidero quello che ho e continuo ad avere voglia di cambiare il mondo.

Sono founder di #lavorobenfatto.
Il lavoro ben fatto è il valore di alzarsi la mattina e fare bene quello che devi fare, qualunque cosa tu debba fare.
Il lavoro ben fatto è bellezza, senso, possibilità, giustezza, convenienza.
Il lavoro ben fatto è visione, approccio, soluzione, sistema.
Il lavoro ben fatto è un movimento culturale, un format, un manifesto, un magazine, questo blog, un racconto che porto in giro per l’Italia, da Aprile 2020 un libro.

Sono felice di aver creato La notte del lavoro narrato, A scuola di lavoro ben fatto, di tecnologia e di consapevolezza e, con Giuseppe Jepis Rivello, da 99 a cento.
Curo con l’amore che merita la Bottega Letteraria di Jepis e sono tra i fondatori di Media Civici.
Collaboro con la Cattedra di Comunicazione e Culture Digitali della Facoltà di Scienze della Comunicazione dell’Università Suor Orsola Benincasa.

Insegno a pensare, a risolvere problemi, a credere in sé stessi e nelle proprie possibilità, a vedere le opportuntà, coglierle e moltiplicarle.

Nel corso della mia vita ho avuto la fortuna di fare molte cose e un po’ me le sono anche inventate. Tra quelle che hanno funzionato meglio ricordo Bottega Exodus Ahref di Cassino, Le vie del lavoro, Lezioni Napoletane, Informare vuol dire, Austro e Aquilone, le rubriche sulla scuola pubblicate sull’edizione online de La Stampa (4 anni) e sull’edizione cartacea de l’Unità (2 anni). Tra quelle che non hanno funzionato WEST4 e Internet Consciousness Day, e forse è anche per questo che continuo a esserci così tanto affezionato.

Tra i libri che ho scritto, da solo o in compagnia, segnalo Il lavoro ben fatto, Novelle Artigiane, Il coltello e la rete, Testa, Mani e Cuore, Rione Sanità, Bella Napoli, Dizionario del pensiero organizzativo. Gli altri, ai quali sono allo stesso modo affezionato, li trovate qui.

Intorno al concetto di Serendipity, La bellezza come fattore di sviluppo economico e sociale, Storytelling di Mutuo Soccorso, Cloud storytelling e societing organization, Tra la via Riken e l’Europa sono i paper a cui, per diverse ragioni, sono più legato. L’indice completo lo travate qui.

Sono autore di oltre 1200 articoli e paper, pubblicati tra gli altri da Alinea, Basilicata, Che Futuro, Cilea, Corriere della Sera, Corriere del Mezzogiorno, Egea, Il Sole 24 Ore, La Stampa.it, il Mattino, Nord e Sud, Nòva il Sole 24 Ore, Politica ed Economia, Quaderni di RS, Rassegna Sindacale, la Repubblica Napoli, Resto al Sud, Scienze e Ricerche, Senza Filtro, Technology Review, Tourism Review, l’Unità.

Alla voce speech del mio cuore ci sono Il lavoro ben fatto, Knauf Italia 2019; Il valore delle stelle, Matera 2019; Hub Dot Napoli 2018; Verità e Lavoro 2018; BTO 2017; La Forza del Sorriso Festival; Campus-Party Italia; Festival delle Emozioni; BTO 2016; TEDxRoncade; Repubblica Next Napoli; CNANext; Anteprima Festival Economia Trento; TEDxNapoli.

Da Marzo 2007 a Ottobre 2019 sono stato responsabile della sezione Società, Cultura e Innovazione alla Fondazione Giuseppe Di Vittorio.

Sono stato componente del Comitato di Programma di BTO2017 TEN.

Da Ottobre 2011 a Dicembre 2014 sono stato ideatore e coordinatore de “Le vie del lavoro”, viaggio nell’Italia che lavora con rigore e passione promossa da Fondazione Ahref e Fondazione Giuseppe Di Vittorio.

Nel 2014 mi sono occupato delle attività di disseminazione dei risultati e dell’analisi delle possibili ricadute socio-economiche di progetti di ricerca in campo energetico per il progetto ICT based Intelligent management of Integrated RES for the Smart Grid optimal operation – I3RES per conto del Dipartimento di Ingegneria dell’Università del Sannio.

Sono stato professore a contratto di Sociologia Industriale nel 2003 – 2004 e di Sociologia dell’Organizzazione dal 2005 al 2012 presso l’Università di Salerno.

Sono stato presidente di SMILE (Sistemi e Metodologie Innovative per il Lavoro e l’Educazione), agenzia nazionale di formazione, dal 2000 al 2007.

Nell’anno 2000 sono stato Coordinatore del Laboratorio di progettazione Partecipata e Comunicativa del Comune di Casoria (Napoli) nell’ambito del “Concorso Nazionale di Progettazione Partecipata e Comunicativa” – seconda edizione -, indetto dall’Istituto Nazionale di Urbanistica in collaborazione con WWF, C.E.R., Ministero dell’Ambiente e ANCI.

Sono stato Coordinatore del Forum ICT istituito presso la Vice Presidenza della Giunta della Regione Campania negli anni 1999 – 2000.

Sono stato dirigente dei chimici della Cgil Napoli, Campania e Nazionale, della Cgil Campania e della Cgil Nazionale dal 1978 al 1999.